uruknet.info
  اوروكنت.إنفو
     
    informazione dal medio oriente
    information from middle east
    المعلومات من الشرق الأوسط

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 01/09/2014 22:16 ] 10618


english italiano

  [ Subscribe our newsletter!   -   Iscriviti alla nostra newsletter! ]  





Uruknet supports Wikileaks hosting a mirror: wikileaks.uruknet.com





I molti volti di al Qaeda


10 febbraio 2010 - Un titolo ardito ma sul quale val bene la pena riflettere... Questo argomento mi è rimasto in mente con urgenza crescente ed ora è il momento di affrontarlo in modo diretto... Non è un soggetto semplice poiché è già stato detto tanto su chi e cosa costituisca al Qaeda. Tonnellate di letteratura e film sono stati prodotti dall'11/9, tutti che sostengono di sapere chi è al Qaeda. Non so per certo chi sia al Qaeda né ho risposte immediate...ma ciò che so è come collegare i punti...Amo collegare i punti. E voi? Così ho passato il mio tempo per pensare a collegare punti...cogliendo dettagli qua e là, mettendoli assieme per ottenere il quadro più grande che mi porterà più vicina alla Verità...Non sono una giornalista investigativa, ma amo il lavoro investigativo...

Dunque, chi è al Qaeda?


[10618]



Uruknet on Alexa


End Gaza Siege
End Gaza Siege

>

:: Segnala Uruknet agli amici. Clicka qui.
:: Invite your friends to Uruknet. Click here.




:: Segnalaci un articolo
:: Tell us of an article






I molti volti di al Qaeda

Layla Anwar

10 febbraio 2010

Un titolo ardito ma sul quale val bene la pena riflettere...

Questo argomento mi è rimasto in mente con urgenza crescente ed ora è il momento di affrontarlo in modo diretto...

Non è un soggetto semplice poiché è già stato detto tanto su chi e cosa costituisca al Qaeda. Tonnellate di letteratura e film sono stati prodotti dall'11/9, tutti che sostengono di sapere chi è al Qaeda.

Non so per certo chi sia al Qaeda né ho risposte immediate...ma ciò che so è come collegare i punti...Amo collegare i punti. E voi?

Così ho passato il mio tempo per pensare a collegare punti...cogliendo dettagli qua e là, mettendoli assieme per ottenere il quadro più grande che mi porterà più vicina alla Verità...Non sono una giornalista investigativa, ma amo il lavoro investigativo.

Dunque, chi è al Qaeda?

Domande sbagliate danno risposte sbagliate. La domanda da porre è - al Qaeda come ORGANIZZAZIONE esiste realmente?

Ora questa è una domanda molto più arguta con la quale partire a fare congetture...

La scorsa settimana, qualcuno mi ha suggerito di guardare un documentario della BBC intitolato "The power of Nightmares" (fornirò il collegamento in fondo alla pagina). Era lungo -- in 17 parti ma val bene la pena di guardarlo. E vi esorto a guardarlo nella sua interezza.

L'ho guardato come se guardassi un film. Non sono d'accordo con tutto il suo contenuto ma la conclusione con la quale sono rimasta è estremamente in linea con ciò che ho sempre creduto - non vi è NESSUNA organizzazione chiamata al Qaeda.

Quindi ho continuato il film nella mia testa ed ho pensato a tutte le azioni terroristiche di al Qaeda ed ai collegamenti come trapelati attraverso le mie diverse letture ed informazioni riguardanti gli eventi in Iraq, Pakistan, Yemen, Sudan e Somalia...per nominarne alcuni.

In primo luogo, ho notato una tendenza, una correlazione tra trattazioni ed eventi che hanno luogo successivamente.

Ho notato che ogni volta che gli USA ed i loro fantocci vengono "spremuti" (prendetelo in qualunque modo vogliate) ricorrono ad al Qaeda.

IRAQ

Il primo esempio è stato in Iraq, dove gli USA ed il Regno Unito asserivano di prove/indizi irrefutabili che collegavano Saddam Hussein ed al Qaeda, fornendo la scusa "razionale" per invadere e distruggere totalmente questo paese.

Se si guarda al "lavoro" di al Qaeda in Iraq, si noterà un altro modello all'interno di un modello più grande...

- ogni volta che c'era/c'è un'azione della Resistenza in Iraq, dovunque in Iraq - gli USA ed il loro governo fantoccio la chiamano insurrezione aka al Qaeda (aggiungendo saddamisti per confermare l'iniziale pretesto/MENZOGNA su Saddam Hussein/al Qaeda per l'occupazione).

- di tutti gli accademici, scienziati e medici uccisi in Iraq dal 2003 è stata incolpata ufficialmente al Qaeda, gli insorti.

- attentatori suicidi ed esplosioni di autobombe in luoghi pubblici sono addebitati ad al Qaeda, agli insorti.

- di rapimenti ed eliminazioni di ex ufficiali iracheni viene incolpata al Qaeda, gli insorti.

- il contrabbando di armi, nascondigli ed esplosivi utilizzati per uccidere degli innocenti vengono addebitati ad al Qaeda, agli insorti.

Potete aggiungere i vostri all'insieme...

Comunque, in Iraq è un fatto noto che quelli che hanno ucciso combattenti della Resistenza oltre all'esercito USA ed oltre alle milizie settarie erano membri di al Qaeda. (fermatevi per un minuto su questa considerazione poiché ci tornerò più tardi)

E' divenuto noto che quelli che hanno ucciso scienziati, accademici, medici ed ex ufficiali iracheni erano agenti del Mossad e dei servizi segreti iraniani.

E' risultato che le autobombe sono state preparate da non altri che i servizi segreti americani, britannici, israeliani ed iraniani, compreso lo stesso governo fantoccio.

Ed ora le ultime notizie che ho ricevuto da una fonte molto bene informata ed affidabile in Iraq --- tutte le armi e gli esplosivi che si è detto appartengano ad al Qaeda sono risultate essere stati fabbricati in IRAN. Non soltanto questo, ma membri della cosiddetta al Qaeda Iraq erano degli sciiti da famiglie sciite che improvvisamente hanno abbracciato il sunnismo e finanziati dall'Iran per "operazioni speciali".

Il punto che sto qui cercando di comporre è  che al Qaeda come organizzazione non esiste in quanto tale, è più come una facciata sfuggente e mutevole per tutti i tipi di agenti dell'intelligence diretti da Israele, USA, Regno Unito, Iran o chiunque voglia saltare sul vagone della "guerra contro il terrore".

Ho affermato che sarei tornata ad un punto formulato prima sui combattenti della Resistenza che vengono uccisi da "al Qaeda" in Iraq. E per questo avrò bisogno di fare riferimento al documentario summenzionato ed utilizzare come dimostrazione l'esempio algerino:

Quando il partito islamico vinse le elezioni in Algeria ed il governo prese severe misure contro questo e scoppiò l'inferno in Algeria per molti anni, il governo pensò ad una tattica molto scaltra per finire questo movimento - INFILTRO' le fila di questo movimento islamico trasformandolo in una al Qaeda -- infiltrandolo con agenti che fingevano di essere dei combattenti, uccidendo i suoi membri assieme a civili innocenti, terrorizzando la popolazione finché raggiunse il suo scopo - far rivoltare contro di esso l'intero popolo algerino - cioè contro il partito islamico FILS che aveva vinto le elezioni ed aveva un sostegno popolare di massa.

In Iraq con il movimento di Resistenza è stata usata la stessa tattica.

Questo serve come prova che al Qaeda è un ombrello sotto il quale è possibile ed ammissibile qualunque cosa. Le GUERRE SPORCHE necessitano di MEZZI SPORCHI e di MISURE SPORCHE. Ricordatelo sempre.

E dovete ammettere che queste guerre di occupazione del 21° secolo non riguardano soltanto eserciti che invadono..

Mai nella storia della guerra siamo stati testimoni di tanti operativi di intelligence sotto il nome di antiterrorismo. L'utilizzo di contractor della sicurezza, giornalisti, bande sporche, forze speciali, squadre speciali, milizie, strane oscure sette, agenti sovversivi ultra segreti, mercenari, comuni spie, informatori, "terroristi islamici" doppi agenti, fate un nome lo abbiamo visto ed ancora lo vediamo in Iraq...

Prendete l'esperimento iracheno di "guerra moderna" come metro. Fidatevi di me qui.

PAKISTAN

Chiunque segua regolarmente il mio blog confermerà che ho menzionato il Pakistan per essere il prossimo in linea dopo l'Iraq e che è stato più di 2 anni fa. Non posso veramente esaminare l'intera cosa un'altra volta, ma il Pakistan è stato incastrato con gli attacchi di Mumbai che hanno dato un "pretesto" razionale per le suddette BANDE SPORCHE degli USA e di ALTRI (Guardarsi da una piena mossa dell'Iran in Pakistan presto) mercenari, agenti dell'intelligence, contractor della sicurezza -- che guidano ed aprono la strada ad una presenza permanente dei militari USA in Pakistan.

E da allora ogni volta, il Pakistan non ha sperimentato altro che il puro terrore con "terroristi islamici" fatti di un miscuglio di "talibani" "al Qaeda" e Dio sa che altro, che fanno saltare in aria i mercati. Quando l'intera popolazione pakistana sta puntando il dito agli agenti dell'intelligence americana, uno dei quali è la Blackwater  -- ora nota in Iraq come Xe - il suo nuovo nome con un nuovo contratto.

E per favore non siate ingenui. Un intervento e la presenza militari non riguardano soltanto il personale militare appostato. Pensate oltre il vostro naso.

Eviterò di dedicare un paragrafo all'Afghanistan attuale, poiché per me è fin troppo evidente e risulta il centro della questione, nella continua "guerra al terrore"...

Riferendomi ancora al documentario citato sopra, al Qaeda (la non esistente al Qaeda - cioè Osama Bin Laden) non aveva nessun legame militare con i talibani dell'Afghanistan. Al Qaeda Afghanistan non era niente altro che una manciata di uomini di lingua araba che seguono una versione ultra radicale di jihad islamica. Al Qaeda Afghanistan non era affatto un partito, un'organizzazione strutturata, una Medusa con un migliaio di teste e di tentacoli...come viene scritto essere.

Non vi era e non vi è NESSUNA al Qaeda in Afghanistan. Ci poteva essere stato un Osama Bin Laden con qualche seguace, ma non aveva fortini sottoterra con tecnologia ultra sofisticata in grado di attivare "cellule dormienti" ovunque nel mondo...come preteso dalla propaganda occidentale.

Le stesse affermazioni furono fatte riguardo l'esercito di Saddam Hussein - tre piani di bunker sotterranei, sistemi di comando e controllo hi-tech ecc...tutto amabilmente impostato attraverso diapositive powerpoint, grafici e diagrammi...

Infine, sia in Afghanistan che in Iraq, non hanno trovato null'altro che caverne vuote e abbandonate e piccoli rifugi coperti di metallo...

Tutta la montatura su armi di distruzione di massa, sofisticate piramidi di reti di comunicazioni, sistemi ultra avanzati di tecnologia da un pulsante, erano TUTTE MENZOGNE, una fantasia, fantascienza diritto fuori da Hollywood. Una fantasia nella quale avete creduto ed ancora credete.

YEMEN

Già un anno fa, ho "predetto" che nello Yemen si sarebbe scatenato l'inferno. Veramente non posso ripetere qui tutti i miei articoli. Ma vi darò un breve promemoria: ho affermato che ovunque vi sia una minoranza sciita in qualunque paese musulmano aspettatevi che l'Iran giochi la carta settaria in concordanza con gli imperativi dell'imperialismo USA  e sionista - sperando nel processo di consolidare la propria sfera d'influenza ed il proprio potere regionale. Ho anche affermato che tutte le volte che leggete una dichiarazione degli USA che asserisca la presenza attiva di al Qaeda in qualunque particolare paese, aspettatevi un'interferenza militare USA, leggi destabilizzazione, incursione, invasione di quel paese.

Basandomi su queste due ipotesi derivate dall'osservazione dell'esperimento iracheno e munita di una forte premonizione, scrissi "Chi sarà il prossimo a cena". (vi è uno strumento di ricerca di google blog in questo sito web - usatelo, scrivete giusto Yemen e otterrete i ritagli essenziali -- mi risparmierà collegare)

E guardate!, nello Yemen l'agitazione è cominciata con un'ondata di ideologia sciita politica incarnata dagli Houthis finanziati ed armati dall'Iran. Allo stesso tempo, si è sollevata al Qaeda nel sud del paese, con l'esercito yemenita che si trova a fare due guerre su due fronti. E' stata coinvolta l'Arabia Saudita con gli Houthis ed ora gli USA ritengono che il ramo yemenita di al Qaeda sia una minaccia terroristica globale.

Ma aspettate, le cose non sono ciò che sembrano essere...

La scorsa settimana un funzionario dello Yemen ha dichiarato seccamente - Possediamo la prova irrefutabile che Al-Qaeda Yemen opera in stretta collaborazione con gli Houthis e che sono finanziati da potenze straniere e regionali...

Un articolo che è stato pubblicato in ottobre dello scorso anno, affermava che l'Iran stava finanziando campi di addestramento per gli Houthis in Eritrea e che dei somali avevano raggiunto i campi.

Lo Yemen si lamenta di una ondata di "migranti" dalla Somalia nei sei mesi passati...allo stesso tempo, in Somalia, nel settembre di quest'anno, il movimento Shabab, che è stato coinvolto in una guerra alquanto oscura in Somalia, che non ho ancora capito del tutto, ha trasmesso una dichiarazione ufficiale promettendo fedeltà ad al Qaeda sezione Yemen e ha garantito di aiutarla a rovesciare il governo yemenita.

E, proprio per coincidenza, il fallito "attacco terroristico" dell'esplosivo nascosto nelle mutande di un tipo nigeriano, a Detroit, è stato collegato allo Yemen, poiché convenientemente è successo che uno dei suoi genitori sia di origine yemenita..e viene detto che questo elegantone fosse un tipo secolare che una volta atterrato in Yemen è diventato al Qaeda...questo è stato raccolto dai giornali occidentali e la rivista tedesca Der Spiegel giusto oggi ha proclamato che "Lo Yemen è un TERRENO NATURALE" perché un membro di al Qaeda ci metta le radici...appena per darvi la sensazione di come prorompa l'effetto moltiplicativo...

L'esagerazione americana ed occidentale su Al-Qaeda in Yemen ha significato che ora viene patrocinato il delineare il profilo e le autorità occidentali si sono affrettate a collocare body scanners negli aeroporti, ai "paesi collegati al terrorismo" viene dato un trattamento speciale -- Yemen, Pakistan, Sudan, Somalia, Algeria, Libia, Arabia Saudita...e naturalmente Iraq ed Afghanistan e la vecchia povera Nigeria... L'opinione pubblica americana si è ora rivolta a favore di un'altra incursione /intervento dei militari USA in Yemen per combattere il "terrore di al Qaeda". E che il governo yemenita afferma - ok, vi è una minaccia di al Qaeda, ma non è così male come la fate voi, calma ragazzi, ma gli USA strillano Allarme Rosso e Minaccia Globale...ed entro 24 ore, gli USA, e le ambasciate del Regno Unito, della Francia, della Germania e del Giappone chiuse in Yemen.

Lo Yemen è il prossimo Iraq. Ha tutti gli elementi per un prossimo Iraq.

E, dal momento che sono su questo argomento, dovunque vi sia un governo musulmano secolare ed una massa di tecnocrati, intellettuali, quadri, elite -- confermati da una lotta nazionale contro il colonialismo, (cioè contro l'imperialismo) come in Yemen, Sudan, Iraq, Pakistan...siate certi che gli americani troveranno lì una connessione di al Qaeda. Eccetto per l'Iran. Non vi può essere nessuna al Qaeda iraniana.

In Iran non vi è nessuna "al Qaeda" perché l'Iran è ancora necessario (leader riformisti compresi - forse con meno zelo khomeinista) per continuare a giocare la carta divisiva settaria che oltrepassi tutti quei governi secolari giusto nel cuore dell'Islam arabo - come personificato (giustamente o erroneamente) nell'Arabia Saudita dove esiste un'altra minoranza sciita. E l'Arabia Saudita è nella lista dei paesi da essere destabilizzati...con o senza alcuna famiglia reale, senza riguardo...

Ma non solo, l'intera trappola è così astuta - al Qaeda viene etichettata jihadista salafita e l'Iran ed i suoi "sciiti oppressi" sono tutto fuorché jihadisti salafiti. Sono, di fatto, sfuggiti alla trappola.

Un punto che devo fare prima di concludere. Non sto affermando che l'ideologia jihadista salafita non esista, non sto dicendo che i simpatizzanti jihadisti salafiti non esistano, non sto affermando che non vi sia nessun combattente armato jihadista salafita, disposto...tutto ciò che sto dicendo è chi stia realmente tirando i loro fili, chi ha infiltrato le loro fila, chi è che in definitiva ne trae vantaggio?

Valide domande da porre nell'era delle guerre SPORCHE.

Ed il grande disegno, il piano non è ancora terminato...Attenzione ad un ruolo più attivo della al Qaeda somala, attenzione al Sudan, attenzione ad al Qaeda che emerge in Libia ed Algeria, attenzione...e naturalmente attenzione ad al Qaeda Arabia Saudita che compie un forte ingresso...

Attenzione, dovunque sentiate, leggiate quel nome, il nome di qualcosa che non esiste.

E qui c'è il collegamento youtube per il documentario che ho citato - The power of nightmares.(seguite le parti caricate da Sageprophet perché è la serie completa). Per essere utilizzato come punto di partenza per una ulteriore seria riflessione ricordando nel frattempo che delle vite innocenti vengono distrutte a causa di una enorme fantasia egoista, politica e sanguinaria nata in America chiamata al Qaeda.

E, naturalmente, questo piuttosto semplice articolo non è in nessun modo totalmente esauriente, completo o conclusivo...ma, in ogni caso, fatemi un favore, lasciate andare l'errore e l'inganno del Fantasma al Qaeda.


:: Article nr. s10618 sent on 01-mar-2010 15:15 ECT

www.uruknet.info?p=s10618

Link: freebooter.interfree.it/



:: The views expressed in this article are the sole responsibility of the author and do not necessarily reflect those of this website.

The section for the comments of our readers has been closed, because of many out-of-topics.
Now you can post your own comments into our Facebook page: www.facebook.com/uruknet




:: Share this new !
Facebook Twitter
BlinkList del.icio.us
Digg Furl
Google Bookmarks ma.gnolia
Netscape Newsvine
reddit StumbleUpon
Tailrank Technorati
Windows Live Yahoo! My Web





       
[ Printable version ] | [ Send it to a friend ]


[ Contatto/Contact ] | [ Home Page ] | [Tutte le notizie/All news ]







Uruknet on Twitter




:: RSS updated to 2.0

:: English
:: Italiano



:: Uruknet for your mobile phone:
www.uruknet.mobi


Uruknet on Facebook






:: Motore di ricerca / Search Engine


uruknet
the web



:: Immagini / Pictures


Initial
Middle




The newsletter archive




L'Impero si è fermato a Bahgdad, by Valeria Poletti


Modulo per ordini




subscribe

:: Newsletter

:: Comments


Haq Agency
Haq Agency - English

Haq Agency - Arabic


AMSI
AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - English

AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - Arabic




Font size
Carattere
1 2 3





:: All events








     

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 01/09/2014 22:16 ]




Uruknet receives daily many hacking attempts. To prevent this, we have 10 websites on 6 servers in different places. So, if the website is slow or it does not answer, you can recall one of the other web sites: www.uruknet.info www.uruknet.de www.uruknet.biz www.uruknet.org.uk www.uruknet.com www.uruknet.org - www.uruknet.it www.uruknet.eu www.uruknet.net www.uruknet.web.at.it




:: This site contains copyrighted material the use of which has not always been specifically authorized by the copyright owner. We are making such material available in our efforts to advance understanding of environmental, political, human rights, economic, democracy, scientific, and social justice issues, etc. We believe this constitutes a 'fair use' of any such copyrighted material as provided for in section 107 of the US Copyright Law. In accordance with Title 17 U.S.C. Section 107, the material on this site is distributed without profit to those who have expressed a prior interest in receiving the included information for research and educational purposes. For more info go to: http://www.law.cornell.edu/uscode/17/107.shtml. If you wish to use copyrighted material from this site for purposes of your own that go beyond 'fair use', you must obtain permission from the copyright owner.
::  We always mention the author and link the original site and page of every article.
uruknet, uruklink, iraq, uruqlink, iraq, irak, irakeno, iraqui, uruk, uruqlink, saddam hussein, baghdad, mesopotamia, babilonia, uday, qusay, udai, qusai,hussein, feddayn, fedayn saddam, mujaheddin, mojahidin, tarek aziz, chalabi, iraqui, baath, ba'ht, Aljazira, aljazeera, Iraq, Saddam Hussein, Palestina, Sharon, Israele, Nasser, ahram, hayat, sharq awsat, iraqwar,irakwar All pictures

url originale



 

I nostri partner - Our Partners:


TEV S.r.l.

TEV S.r.l.: hosting

www.tev.it

Progetto Niz

niz: news management

www.niz.it

Digitbrand

digitbrand: ".it" domains

www.digitbrand.com

Worlwide Mirror Web-Sites:
www.uruknet.info (Main)
www.uruknet.com
www.uruknet.net
www.uruknet.org
www.uruknet.us (USA)
www.uruknet.su (Soviet Union)
www.uruknet.ru (Russia)
www.uruknet.it (Association)
www.uruknet.web.at.it
www.uruknet.biz
www.uruknet.mobi (For Mobile Phones)
www.uruknet.org.uk (UK)
www.uruknet.de (Germany)
www.uruknet.ir (Iran)
www.uruknet.eu (Europe)
wap.uruknet.info (For Mobile Phones)
rss.uruknet.info (For Rss Feeds)
www.uruknet.tel

Vat Number: IT-97475000150